Mobile: scenario italiano in 6 domande

by Beatrice Bottoni

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr

secondscreen

Uno dei temi “caldi” in ambito digital riguarda lo scenario mobile italiano: quanti sono gli utenti mobile in Italia? Chi sono e cosa fanno esattamente? Soprattutto, allo stato attuale, conviene investire nel mobile?

Partiamo con una precisazione: riteniamo che il termine “mobile” sia ambiguo, in quanto potrebbe facilmente fare riferimento ad altri device oltre lo smartphone, come i tablet o altri portable device.
Il loro utilizzo è però fondamentalmente differente, in quanto generalmente lo smartphone è il nostro device personale che ci accompagna in ogni momento della giornata, mentre riserviamo al tablet momenti di relax o ludici, spesso all’interno delle mura domestiche e spesso in condivisione con altri membri della famiglia.

Quanti sono? L’utilizzo di questo device è sempre più massivo ed esteso e conta 28.896.680 accessi nel Q3 2014 con un incremento dell’11% rispetto all’anno precedente.

Cosa fanno? Fra le principali attività troviamo l’interazione con i social network, che registrano un incremento del 200% di utenti che si connettono a Facebook tramite l’app, la ricerca di informazioni e ben i 2/3 degli utenti acquistano tramite smartphone, il doppio rispetto all’anno precedente.
Le ricerche da mobile, in particolare, nel 73% dei casi portano ad una interazione successiva, sia che si tratti della ricerca dell’indirizzo del negozio, di una telefonata oppure di una conversione.

Come navigano da mobile? Android domina la scena con il 60% degli accessi, seguito da iOS con il 18% e Windows Phone con il 9%, gli utenti si collegano sia tramite 3G (18 milioni di utenti) che da wifi (14 milioni).

Quando navigano? Gli utenti italiani passano in media un quarto della loro giornata connessi ad internet, accedendo da desktop per 4 ore e 41 minuti e 2 ore e 13 minuti da smartphone. nonostante la navigazione da mobile possa sembrare principalmente un’attività on-the-go, al di fuori delle mura domestiche, ben 8 utenti su 10 accedono a internet da mobile mentre guardano la TV. Il 41% di questi effettua ricerche online sui prodotti che hanno intenzione di acquistare.

I numeri parlano chiaro, ma siamo davvero pronti per l’era del mobile? Lato adv siamo soltanto all’inizio, considerando che su 1.526.485.000 euro investiti in adv online nel 2013 soltanto il 5% viene investito sul mobile

Cosa succede invece se il mio sito non è ottimizzato per mobile? E’ stato stimato che il 40% degli utenti di fronte ad una cattiva UX mobile si rivolge ad un sito competitor per acquistare un prodotto/servizio, mentre se il vostro sito non è rapido nel caricamento, state perdendo l’1% di vendite ogni incremento di 100 ms del tempo di caricamento..